Background Image

Lectio: Venerdì, 23 Giugno, 2017

Home  /  Lectio  /  Lectio: Venerdì, 23 Giugno, 2017

Lectio: Venerdì, 23 Giugno, 2017

June 22, 2017      In Lectio No Comments
lectio: 

Venerdì, 23 Giugno 2017

1) Preghiera

O Dio, Che per la Tua grazia
da peccatori ci fai giusti
e da infelici ci rendi beati,
custodisci in noi il Tuo dono,
Perche, giustificati Mediante la fede,
perseveriamo nel Tuo servizio.
Per Il Nostro Signore Gesù Cristo …

2) Lettura del Vangelo
Dal Vangelo secondo Matteo 11,25-30
In quel tempo, Gesù Disse: «Ti benedico, o Padre, Signore del cielo e della terra, Perché hai tenuto nascoste QUESTE Cose Ai sapienti e Agli Intelligenti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, Perché Così è piaciuto a te. Tutto mi e Stato date dal Padre mio; nessuno CONOSCE il Figlio se non il Padre, e nessuno CONOSCE il Padre se non il Figlio e colui al quale il Figlio lo voglia rivelare.
Venite a me, voi tutti, Che Siete Affaticati e oppressi, e io vi ristorerò. Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, Che Sono acari e umile di cuore, e troverete ristoro per le Vostre anime. Il mio giogo infatti e dolce e il mio Carico leggero ».

3) Riflessione

Il contesto del Capitolo 11 di Matteo, in cui Appare Il Vangelo di Oggi. Nel Vangelo di Oggi, Gesù Accoglie I Piccoli e manifesta il desiderio di Che i poveri incontrino riposo e pace. For this Opzione per i poveri e Gli esclusi, Gesù fu criticato e perseguitato. Molte PERSONE non Furono Capaci di capirlo. Giovanni Battista Stesso, Che guardava Gesù con Lo sguardo del passato, rimase nel Dubbio (Mt 11,1-15). La gente, Che guardava Gesù con Scopo Interessato, non Seppe vieni accoglierlo (Mt 11,16-19). Le grandi città Attorno al lago, Che udirono la predicazione di Gesù e videro i Suoi miracoli, non Vollero Accettare il Suo Messaggio (Mt 11,20-24). I SAGGI ED I dottori, Che giudicavano Tutti a Partire Dalla propria scienza, non Furono Capaci di capirlo (Mt 11,25). Solo i piccoli capirono ed accettarono La Buona Novella del Regno (Mt 11,25-30).

• Matteo 11,25-26: Il Vangelo rivelato ai piccoli. Dinanzi una this Contraddizione Che marcava la SUA Vita, Gesù rivolse this preghiera: “Ti benedico, o Padre, Signore del cielo e della terra, Perché hai tenuto nascoste QUESTE Cose ai di sapienti e Agli Intelligenti e le hai rivelate ai piccoli” I Saggi. , i dottori, da Spinti Un’idea sbagliata di Dio, avevano Creato Una serie di leggi che imponevano alla gente in nome di Dio. Ma la legge dell’amore, Portata da Gesù, Diceva il contrario. Cio che importa non ê Quello che Facciamo per Dio, bensi Quello che Dio, nel Suo grande amore, fa per noi! La gente povera, I Piccoli, capivano this Messaggio di Gesù e sentivano gioia. I saggi pensavano che Gesù sbagliava. non potevano Capire this Insegnamento. Termina e Gesù : Sì, Padre, Perché Così è piaciuto a te! Piace al Padre che i Saggi e Gli Intelligenti non capiscano IL MESSAGGIO Se vogliono capirlo, devono farsi Discepoli dei piccoli, dei poveri e degli esclusi..

• Matteo 11,27: Il Figlio CONOSCE il padre e lo Rivela una Vuole chi. Gesù, Figlio, CONOSCE il Padre. Sa Cio che il Padre voleva Quando, SECOLI addietro, consegnò la Legge di Mosè. Cio che il Padre vuol dirci, lo Rivela un Gesù, e Gesù lo Rivela ai piccoli, poichè QUESTI SI aprono al Suo Messaggio.

• Matteo 11,28-30: Venite a me voi tutti. Gesù Invita Tutti Coloro Che Sono stanchi di una causa del peso della legge, delle osservanze e delle Imposte, e Promette riposo. Dice: “Imparate da me Che Sono acari ed umile di cuore” . Volte Molte, this has been frase manipolata per CHIEDERE alla gente sottomissione, mansuetudine e passività. Gesù vuol dire esattamente il contrario. Lui Chiede Che la gente lasci da parte i professori di religione dell’epoca e cominci un Imparare da lui, da Gesù Che è “acaro ed umile di cuore”. Gesù non ê venire Gli scribi Che Si vanagloriano della loro Scienza, bensi E venire la gente Che vive umiliata e sfruttata. Gesù, Il Nuovo maestro, sa per Esperienza Cio che Succede Nella gente e Cio che la gente soffre. Gesù e Il Rifugio Che il Padre Cosa ottieni al popolo stanco!

• Le Comunità del tempo di Matteo si trovavano in Un momento difficile e pericoloso, uscivano dal mondo chiuso dell’Osservanza e dei sacrifici e camminavano verso il mondo aperto dell’amore e della Misericordia. Anche noi Ci troviamo in Un momento difficile, in Un momento nuovo, in un nuovo modo di Essere Cristiani. Il Vangelo di Oggi è Uno specchio di Cio che Succede Nelle Nostre Comunità. Anche noi VOGLIAMO Che Le nostre Comunità Siano un rifugio Che il Padre Cosa ottieni al popolo stanco e povero. Per Questo e Importante lasciare Che il padre prenda Le nostre vite E che noi POSSIAMO dire con Gesù: “Noi, figlie e figlie, Conosciamo il Padre, e il Padre ci CONOSCE!” Solo Così POSSIAMO Essere Una Presenza contemplativa e profetica in mezzo al popolo povero.

4) Per un confronto Personale

• La scienza PUÒ aiutare e PUÒ impedire di Riconoscere ed accogliere il Messaggio di Gesù. Cosa domina maggiormente Nella mia vita?

• I piccoli ascoltano ed accettano IL MESSAGGIO. Ho Imparato da Loro Qualcosa Che Non sapevo?

5) Preghiera finale

Lodate il Signore Dai cieli,
lodatelo nell’alto dei cieli.
Lodatelo voi tutti, Suoi angeli,
lodatelo, voi tutte, citare in giudizio schiere. (Sal 148)

(Dal sito OCARM)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *